News

angle-left Produzione industriale fonderie: in calo Italia, Germania e Francia
Produzione industriale fonderie: in calo Italia, Germania e Francia
13/09/2019

Nel secondo trimestre solo la Spagna si mantiene sui livelli del 2018

Secondo l'ultima analisi congiunturale realizzata dal Centro Studi Assofond, la produzione industriale delle fonderie è in calo in tutti i principali Paesi europei, con l'eccezione della Spagna, che si mantiene sui livelli del 2018.

L’indice della produzione industriale delle fonderie italiane, destagionalizzato e con base 100 la media trimestrale del 2018, scende a 96 punti, con un calo
del -1,5% sul primo trimestre. Il valore odierno è il punto più basso dal primo trimestre del 2017 e segna una perdita tendenziale, ovvero rispetto al secondo trimestre del 2018, pari al -5,6%.

Anche il contesto tedesco registra una battuta d’arresto evidente, su un trend, tuttavia, lievemente migliore di quello italiano: nel secondo trimestre, in Germania, l’indice della produzione delle fonderie scende fino a 95,9 punti (-4,1% sul primo trimestre e -5,9% sullo stesso periodo del 2018) ma, dopo un inizio del 2019 che è riuscito a rimanere sulla media dell’anno precedente e con i trimestri appena precedenti che non hanno subito la stessa inflessione dell’indice italiano.

Le fonderie francesi presentano un trend del tutto simile a quello italiano, registrando, tuttavia, delle perdite più marcate: nel secondo trimestre, l’indice si piega fino a 93,1 punti, con una flessione, sul primo periodo dell’anno, pari al -5,6%. La tendenza conferma un peggioramento che, rispetto al secondo quarto del 2018, arriva fino al -8,9%.

Anche la curva spagnola è in fase discendente, ma le fonderie, in quest’area, mantengono i livelli produttivi sulla media 2018: nell’ultimo trimestre il valore dell’indice è a 100,2 punti, in calo di solo il -0,4% sul primo periodo dell’anno ed anche il tendenziale si comprime di solo -0,3 punti percentuali.