News

angle-left Confindustria in audizione su sicurezza, approvvigionamento e prezzi dell'energia
Confindustria in audizione su sicurezza, approvvigionamento e prezzi dell'energia
15/06/2022

Il Vice Presidente Aurelio Regina in Commissione Attività Produttive del Senato


«Confindustria sostiene la linea di intervento market friendly proposta dal Governo italiano, che prevede un’azione degli Stati membri Ue coordinata in modo unitario. Si tratterebbe di introdurre un price cap di riferimento per i contratti di fornitura degli approvvigionamenti Ue». Lo ha detto il delegato di Confindustria per l’energia, Aurelio Regina, in audizione presso la Commissione Attività Produttive del Senato. «Consapevoli delle difficoltà di una coesione comunitaria sull’introduzione di un cap, riteniamo che sia giunto il momento di un’operazione verità sul mercato del gas europeo e per questo avanziamo una proposta più strutturale. Se il Cap non sarà accettato, come dimostrano i continui rinvii a livello di Consiglio Ue, bisognerebbe procedere subito con la realizzazione di una piattaforma di mercato regolamentata sovranazionale in grado di quotare prodotti fisici e finanziari a termine e che elimini completamente gli indici finanziari Otc. Da oltre vent'anni la Commissione dibatte sulla costruzione di un mercato unico del gas integrato a livello europeo. Adesso è giunto il momento di farlo senza cedere alla deriva degli egoismi speculativi. È ora che in Europa si faccia chiarezza, o si rischia che l’impatto sul sistema produttivo pregiudichi la capacità di sostenere gli investimenti per la decarbonizzazione al 2030, che solo per l’Italia è stimata in oltre 1.100 miliardi di euro nei prossimi otto anni».

 

QUI il documento integrale presentato in audizione.