News

angle-left Al via a maggio la sesta edizione della Scuola di Pressocolata
Al via a maggio la sesta edizione della Scuola di Pressocolata
5/04/2022

Iscrizioni ancora aperte per l'HPDC School promossa da AQM e CSMT

Il progetto formativo firmato CSMT Polo Tecnologico e AQM con il patrocinio, fra gli altri, di Assofond, giunge alla sesta edizione e si ri-prepara a formare i futuri tecnologi e manager dell’High Pressure Die Casting (HPDC). 

Il  corso è indirizzato alle imprese del settore e a tutte quelle collegate con la lavorazione, trasformazione e impiego dei getti pressocolati. I partecipanti vi potranno trovare un catalizzatore per favorire l’innovazione a vantaggio della competitività del Paese, ma anche un percorso di formazione per i futuri responsabili dei processi chiave, contemplando le esigenze tecnico-produttive calate all’interno del contesto dei requisiti gestionali e normativi.

Il percorso avrà luogo tramite didattica frontale in aula, lezioni teoriche e dimostrazioni operative, strutturato nei seguenti moduli: INTRODUZIONE – 8h METALLURGIA – 24h IMPIANTI PER IL PROCESSO FUSORIO – 20h IMPIANTI E MACCHINE – 51h MATERIALI PER STAMPI E ATTREZZATURE – 12h LO STAMPO DI PRESSOCOLATA – 80h FINITURA DOPO LA PRESSOCOLATA – 12h PROCESSO PRODUTTIVO – 44h IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ – 36h QUALITÀ E CONTROLLO DEI GETTI – 24h AMBIENTE – 12h GESTIONALE – 28h GESTIONALE INDUSTRIA 4.0 – 8h PROGETTAZIONE DEL SITO PRODUTTIVO – 16h

Tematiche affrontate:

• Campi d’utilizzo e nuove frontiere della pressocolata
• Aspetti tecnologici, impiantistici e logistici del processo di pressocolata
• Le peculiarità dei getti pressocolati
• Tecnologie innovative di pressocolata
• L’organizzazione della fabbrica per la produzione dei getti
• Lay-out dello stabilimento
• Aspetti metallurgici delle leghe da pressocolata in pani e in getti
• Processo fusorio
• L’isola di pressocolata
• Lo stampo e le attrezzature ausiliare nella fonderia
• Trattamenti e lavorazioni post fonderia
• Aspetti qualitativi dei getti e tecniche diagnostiche e di controllo delle loro caratteristiche
• Diagnostica e risoluzione delle anomalie del processo e dei prodotti
• Aspetti tecnici, organizzativi e gestionali nella fonderia di pressocolata
• Sistemi di Gestione per la Qualità
• Controllo statistico di processo e di prodotto
• La sicurezza nello stabilimento di pressocolata
• Tecnologie e metodologie per la salvaguardia dell’ambiente e la razionalizzazione delle risorse

A chi è indirizzato:
Assimilabile a un master, il corso è indirizzato ai dipendenti di fonderie di pressocolata o di aziende che lavorano, trasformano o utilizzano getti pressocolati che potenzialmente possano ricoprire ruoli di responsabilità operativa, gestionale e dell’ufficio tecnico. Come anche neo diplomati o laureati che intendano inserirsi in modo qualificato in aziende del settore.

Per l’ottenimento della qualifica, a prescindere dal livello auspicato, ciascun candidato alla fine del percorso, dovrà avere una frequenza dell'80% del monte ore, nonché aver superamento positivamente tutti gli scritti. Potrà quindi iscriversi alla sessione d’esame.

Il candidato dovrà superare i singoli esami scritti che verranno organizzati alla chiusura di ciascun modulo: La sessione d’esame finale sarà svolta alla presenza di una commissione presieduta da IIS Cert e da rappresentanti del Comitato Scientifico Organizzatore del corso. La stesura di uno specifico Project Work ed il colloquio finale. IIS Cert emetterà relativa documentazione ufficiale a seguito del superamento dell’esame.

Requisiti Minimi per l’Accesso:

  • HPDC Technologist: Diploma di scuola media superiore o un’esperienza tecnica nel settore di almeno 2 anni.
  • HPDC Project Manager: Diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico-scientifico o in alternativa un’esperienza tecnica nel settore di almeno 3 anni.
  • HPDC Production Manager: Diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico-scientifico o in alternativa un’esperienza tecnica nel settore di almeno 5 anni. È prevista una prova valutativa d’ammissione. È comunque possibile la piena frequenza al corso anche in mancanza di requisiti per l’accesso agli esami finali col rilascio del solo Attestato di Frequenza.

Attestati e Certificazioni:
Attestato di frequenza con partecipazione del 75% del monte ore previsto. Diploma di qualifica: al fine del percorso, con una frequenza obbligatoria minima del 80% del monte ore previsto è possibile sostenere un esame di certificazione per la figura professionale prescelta: HPDC TECHNOLOGIST; HPDC PROJECT MANAGER; HPDC PRODUCTION MANAGER.

Il superamento dei moduli d’esame specifici abiliterà alle corrispondenti figure professionali, come meglio definito nel regolamento della scuola.

HPDC Technologist:
Sarà tecnologo di industrializzazione del processo. Possiederà la conoscenza metallurgica e la capacità pratica per gestire i cicli di lavorazione, sfruttando procedure già definite e validate oppure definendole in funzione delle specifiche dei nuovi prodotti da realizzare. Renderà realizzabile il prodotto conformemente alle richieste, impiegando al meglio le risorse e garantendo gli standard qualitativi. La figura, in dettaglio, avrà il compito d’individuare la migliore tecnologia disponibile per la realizzazione del prodotto, di predisporre e di gestire in sequenza “ottimizzata” le fasi ed i cicli di lavorazione e di verificare la conformità del prodotto alle specifiche e produttività richieste.

HPDC Project Manager:
Sarà il tecnologo d’industrializzazione del prodotto. Possiederà un’approfondita conoscenza metallurgica e la capacità di progettare e validare i processi con riferimento alle specifiche del cliente. Conoscerà le metodologie, gli strumenti e le tecniche di lavoro della pressocolata, assicurando il rispetto dei costi, dei tempi e della qualità concordati e, soprattutto, il raggiungimento della soddisfazione del committente. Potrà essere inserito sia all’interno di un’azienda di pressocolata per curare la progettazione del prodotto, sia nelle aziende utilizzatrici di pressocolati per trasferire efficacemente i bisogni e monitorare le forniture.

HPDC Production Manager:
Potrà ambire alla responsabilità della produzione di un’azienda di pressocolata. Oltre a possedere le competenze delle figure precedenti saprà gestire i problemi relativi alla gestione globale del processo produttivo e al funzionamento degli impianti. Saprà implementare strategie di sviluppo, definendo le priorità d’intervento, coordinando e gestendo efficacemente le risorse.

Docenza:
La docenza sarà sviluppata da professionisti con lunga esperienza operativa nel settore della Pressocolata, metallurgisti e specialisti di AQM e docenti dell’Università di Brescia. Svariate lezioni saranno sviluppate dagli esperti di aziende specializzate nelle lavorazioni e realizzazione dei prodotti e servizi collegati al mondo del HPDC

Contattare formazione@aqm.it per ricevere il modulo d'iscrizione