News

angle-left Assofond illustra ai settori clienti gli ultimi dati di mercato
Assofond illustra ai settori clienti gli ultimi dati di mercato
16/04/2021

Il vicepresidente Vicentini è intervenuto oggi al workshop Adaci

In occasione di un workshop organizzato online da Adaci (Associazione Italiana Acquisti e Supply Management), il vicepresidente di Assofond e presidente del consorzio Assofond Energia Franco Vicentini ha fatto il punto sull'andamento del mercato delle fonderie di ghisa.

Nel corso del suo intervento, l'ing. Vicentini si è soffermato su diversi temi, a partire dagli effetti della crisi pandemica che, secondo gli ultimi dati disponibili, ha colpito duramente le fonderie di ghisa europee, con Italia (-25% di produzione nel 2020 rispetto al 2019) e Germania (-22%) a subire le perdite più significative.

Nel tracciare un quadro della situazione attuale e delle aspettative per i prossimi mesi, l'ing. Vicentini ha innanzitutto focalizzato l'attenzione sul tema chiave del momento: la crescita dei prezzi e il calo della disponibilità di materie prime, che sta creando non pochi problemi a tutto il comparto.
La quotazione della ghisa da affinazione è infatti passata da una media di 319 euro la tonnellata, rilevata a settembre 2020, agli oltre 500 euro di inizio aprile (+58%), mentre per quanto riguarda il rottame, il lamierino in pacchi è passato dai 303 euro/tonnellata di inizio settembre, agli oltre 410 euro di inizio aprile (+36%). Numeri che, da soli, sono sufficienti a spiegare il difficile momento attuale.

Infine, ci si è soffermati sugli ultimi aggiornamenti del Foundry Industry Sentiment Indicator, l'indicatore elaborato mensilmente dal CAEF (Associazione Europea di Fonderia), che mostra segnali di ottimismo: le fonderie europee giudicano in miglioramento sia la situazione attuale sia le prospettive per i prossimi mesi, e lasciano quindi trasparire segnali di ripresa incoraggianti per il proseguo del 2021.

Le slide illustrate dall'ing. Vicentini durante il webinar sono disponibili per il download dal link che segue.