News

angle-left Continua la corsa delle materie prime energetiche
Continua la corsa delle materie prime energetiche
13/10/2021

Gli ultimi aggiornamenti sui prezzi di energia elettrica e gas

In questi ultimi mesi abbiamo assistito a una repentina e inarrestabile impennata dei prezzi delle materie prime energetiche, che hanno seguito la scia delle altre materie prime.

L’accelerazione della domanda di energia è stata sicuramente un fattore rilevante, ma il dato complessivo registra comunque una flessione rispetto al 2019. Dal lato dell’offerta, la produzione termoelettrica si è ridotta di oltre il 13%, ma il mercato non riesce ancora a valorizzare il minor costo variabile della produzione da fonti rinnovabili.

Si riscontra, ormai da tempo, che il meccanismo del mercato delle emissioni, ovvero l’Emission Trading System (ETS), è oggetto di una speculazione finanziaria senza precedenti, conseguenza razionale dell’annuncio della Commissione Europea di una offerta pubblica di quote sempre più scarsa.

Quanto sta accadendo nel mercato del gas naturale, maggior fattore che ha un impatto diretto sul prezzo dell’energia elettrica, evidenzia che non esiste una strategia di lungo termine a livello europeo e nazionale, nonostante l’ampia capacità infrastrutturale disponibile e il ruolo centrale che questa materia prima rivestirà nei prossimi 20 anni, secondo gli scenari della Commissione Europea.

Le recenti dichiarazioni del presidente russo Vladimir Putin, che si è reso disponibile ad aumentare la disponibilità di gas verso l’Europa, hanno portato a una riduzione del prezzo del gas, che era arrivato a quotazioni vicine ai 100 €c/smc, ma siamo ancora ben lontani da prezzi accettabili per poter produrre senza dover erodere il margine delle aziende che sono impossibilitate a trasferire sui loro prodotti finali gli aumenti finora registrati.

Di seguito mostriamo gli aggiornamenti, al 12/10/2021, delle stime dei prezzi dell’energia elettrica e del gas nel nostro PaeseTroverete inoltre i grafici di comparazione con i nostri principali concorrenti europei che evidenziano come, anche i Paesi confinanti con l’Italia, abbiano registrato un significativo aumento dei prezzi negli ultimi mesi.

Energia elettrica

Prezzo P.U.N. medio annuo dal 2016 al 2020 e stime valore medio 2021
Le stime della media del P.U.N. per l’anno 2021 prevedono un aumento del 218% rispetto al 2020 e del 137% rispetto al 2019.



Prezzo P.U.N. medio mensile 2021 ytd settembre e stime Q4



Andamento dei prezzi sui mercati spot di Italia, Germania e Francia dal 2016 al 2021 ytd settembre

Gas naturale

Andamento del prezzo spot sul PSV (mercato del gas italiano) ytd 12/10/2021
Assistiamo ad una leggera flessione della stima del prezzo medio per AT 2021/2022 nell’ultima settimana, dopo la dichiarazione di Putin ma il valore, rispetto all’anno precedente rappresenta sempre un aumento del 685% rispetto al 2020 e del 407% rispetto al 2019.



Prezzi finali del gas naturale per i consumatori industriali negli anni 2020, 2019 e 2018 – UE e area Euro
Fonte: ARERA - Relazione annuale 2021– Elaborazione su dati Eurostat.