News

angle-left La metalmeccanica: noi pronti a riaprire in sicurezza le fabbriche
La metalmeccanica: noi pronti a riaprire in sicurezza le fabbriche
23/04/2020

L’attività di Assofond nei giorni del lockdown non si è concentrata soltanto sul supporto operativo alle imprese associate, che è sempre stato la priorità, ma ha anche visto l’associazione impegnata a dialogare su tutti i tavoli istituzionali per favorire la ripresa in sicurezza delle attività produttive.

Lo scorso 23 aprile Il Sole 24 Ore ha dedicato un’intera pagina alle associazioni della metalmeccanica, fra cui Assofond, che insieme rappresentano un settore che in Italia vale l'8% del PIL e impiega 1,6 milioni di persone.

I dieci presidenti delle associazioni di settore hanno in quell’occasione evidenziato come nelle aziende la priorità sia sempre stata la salute e la sicurezza dei lavoratori, con l’applicazione fin da subito dei protocolli condivisi con le parti sociali in maniera seria e rigorosa.

Il presidente di Assofond Roberto Ariotti, intervistato da Luca Orlando, ha dichiarato: "Le fonderie sono quasi tutte PMI, dove gli imprenditori conoscono uno per uno i collaboratori e le loro famiglie: una vicinanza che ci ha messo nelle condizioni di dialogare in maniera diretta e costruttiva con i dipendenti e i loro rappresentanti e di individuare soluzioni condivise che garantiscono la salute di tutto il personale. Oggi posso dire che siamo pronti a ripartire, perché abbiamo messo in atto tutte le procedure per operare in piena sicurezza".