News

angle-left Reno Fonderie: un altro caso di workers buyout nel settore
Reno Fonderie: un altro caso di workers buyout nel settore
13/01/2022

18 ex dipendenti hanno comprato la fonderia Lem, fallita nel 2019

E' ripresa lo scorso autunno la produzione negli stabilimenti della ex fonderia Lem di Gaggio Montano e Porretta, in provincia di Bologna, dopo due anni di stop. L'azienda, fallita nel 2019 era stata rilevata all'asta a giugno 2021 dalla Società Cooperativa Reno Fonderie, fondata, usando i soldi della disoccupazione, da 18 ex dipendenti della Lem.

Il vicepresidente della Cooperativa Paolo Zucconi ha sottolineato in un'intervista rilasciata all'edizione bolognese di La Repubblica che "la produzione è ripartita con una serie di investimenti necessari per migliorare i processi e recuperare efficienza, che forse era stata un po' persa in passato. Abbiamo anche migliorato le condizioni di lavoro, rendendole meno pesanti grazie all'automazione". 

Alla Società Cooperativa Reno Fonderie, un nuovo caso di workers buyout di successo nel settore dopo quello della nostra associata Cooperativa Fonderia Dante, va l'in bocca al lupo di Assofond.

L'intervista completa è disponibile a questo link.